Stone Island Uomo, l’eccellenza dello sportswear Made in Italy

Ci sono brand che hanno fatto la storia della moda italiana e uno di questi è Stone Island uomo, per noi eccellenza nello sportswear Made in Italy. Su Kissuomo, quando scegliamo un marchio per i nostri clienti, lo facciamo seguendo una comunanza di filosofia e di passione per il lavoro. Ma non solo: quasi tutti i nostri brand sono Made in Italy e i pochi stranieri sono selezionati con criteri molto rigidi. Stone Island è stata quasi “una scelta obbligata” per il nostro store: in questo brand ritrovi il sapore del design italiano, la cura per ogni minimo dettaglio e un’instancabile ricerca dietro a ogni tessuto. Un modo di essere che ci piace tantissimo! Sai, ad esempio, che le giacche di questo brand resistono a colonne d’acqua di mm 8.000? Questo vuol dire che la loro impermeabilità è totale e che questi capi sono adatti alla tua vita di tutti i giorni, ma possono essere ancora più utili quando ti trovi in situazione particolari, ad esempio in montagna o in barca, dove le condizioni meteo cambiano all’improvviso.

Insomma, sportswear sì, ma a livelli tecnici. 

Una storia italiana

Ci sono persone con una marcia in più, che hanno idee brillanti e la forza di trasformarle in realtà. Quando, poi, se ne incontrano addirittura due, allora il successo delle loro creazioni non può che essere esplosivo! Stone Island è nata, nel 1982, dalla mente supercreativa di Massimo Osti, che aveva già fondato (pensa un po’…) C.P. Company. Una piccola azienda in un piccolo centro (Ravarino, in provincia di Modena) che attira immediatamente l’occhio attento di un tycoon della moda, un vero e proprio talent scout di stilisti e designer, sempre alla ricerca di un brand di nicchia da catapultare nel panorama della moda internazionale. Sappiamo che hai già capito: si tratta di Carlo Rivetti, che ha respirato profumo di moda fin dalla più tenera età. 

L’era Rivetti

La famiglia Rivetti ha cominciato la sua lunghissima storia nella moda, già a partire dal XIX secolo. Giuseppe era macchinista cardatore nell’industria tessile italiana, ma non gli bastava: voleva la sua azienda. Allora iniziò a rubacchiare le mucche dall’allevamento dei suoi genitori per venderle e aprire il suo lanificio. Cosa che, ovviamente, accadde: nel 1872, la sua azienda si fuse con la torinese GFT, diventando uno dei gruppi tessili più grandi d’Italia. Ma ci voleva l’idea geniale, quella della svolta. Che arrivò con Pinot e con il padre, che dopo un bel viaggio negli States tornarono non con una, ma con due idee geniali! La prima fu quella di gommare i tessuti (operazione che Stone Island compie ancora oggi): iniziò così l’uso di una nuova tecnologia che li rendeva più robusti. La seconda fu di smettere di lavorare su misura, ma di farlo su taglie, aumentando la produzione con una nuova modalità di lavoro che in Europa ancora non si conosceva. Negli anni 70, Rivetti diede retta alle idee di Emanuel Ungaro, allora capo-stilista, e iniziò a puntare sulla moda oltre che sulle eccellenti performance dei tessuti. 

Capisci, adesso, come mai Carlo Rivetti non avrebbe potuto non avere successo nella moda?

Il testimone passa a Carlo Rivetti

Arriva il 1975 e il nostro Carlo entra in azienda. E come, se non portando anche lui idee geniali? Tra C.P. Company e Stone Island, Rivetti acquisisce i top brand dello sportswear italiano e li proietta al di fuori dei confini nazionali. E lo fa soprattutto con modelli iconici, continuativi e sempre richiestissimi dai nostri clienti: parliamo dei giacconi dal gusto militare, simbolo di un brand capace di guardare sempre oltre. Ma non solo, dal momento che le collezioni Stone Island sono sempre complete e irrinunciabili. 

Sperimentazione e ricerca tecnologica

Non è un segreto che i laboratori Stone Island siano zone off limits nelle quali chimici, ingegneri e ricercatori compiono esperimenti sui tessuti, per renderli sempre più robusti e originali. Dalla doppia tela militare a oggi, le cose si sono davvero evolute e adesso troviamo capi con una resistenza totale al vento e all’acqua, ma capaci di mantenersi leggeri e asciutti sul corpo. 

Prendiamo il nuovissimo modello Lamy Velour Packable, della collezione attuale: si tratta di un capo in nylon, ma ultraleggero, ricoperto da un film di poliuretano che lo rende vellutato al tocco. I contrasti lucido/opachi lo rendono ancora più intrigante, ma la vera novità è la possibilità di ripiegarlo dentro la sua busta e portarlo con te ovunque, perché lo spazio che occupa è davvero minimo. 

Sempre quest’anno, trovi una serie di capi Hexagon, che vanno da quelli in felpa alle giacche. Prendiamo i primi: si tratta di capi in jersey imbottiti con ovatta e trapuntati con il PrimaLoft®. Leggeri e resistenti, sono adatti a ogni momento dell’anno e il loro aspetto è estremamente liscio sulla superficie e decorato con il nuovo motivo esagonale, da cui prendono il nome. 

Ma Hexagon sono anche i giacconi che, con la tecnologia DWR (Durable Water Repellency), oltre a essere belli e confortevoli, sono anche totalmente idrorepellenti e robustissimi. 

Insomma, quando acquisti un capo Stone Island, acquisti un capo per la vita! Questo, grazie agli anni di studio e di brillanti intuizioni di Rivetti e del suo staff. 

Capi iconici per la tua vita di tutti i giorni

Siamo sicuri che, adesso, hai una panoramica molto più chiara su quello che acquisti quando scegli questo brand. Non si tratta solo un bel giaccone o una piacevole t-shirt, ma di una filosofia di vita, in cui la dedizione al lavoro, il non accontentarsi mai e il desiderio di crescere trovano spazio nelle persone che, come te e come noi, condividono i valori che si nascondono dietro a quello che pensavi essere “solo” un bel brand dello sportswear italiano. Giacconi, quindi, ma anche polo, maglioni, felpe, pantaloni, bermuda: un intero guardaroba di capi che non ti stancheranno mai e che dureranno tutta la vita. 

Per noi, Stone Island uomo è l’eccellenza dello sportswear Made in Italy. E per te?

Brand che amerai

Se ami Stone Island, come noi, allora ti appassioneranno le scelte che troverai nel nostro store: non possiamo non proporti C.P. Company, ma siamo sicuri che apprezzerai anche i capi Dondup, la cui filosofia è davvero “zen”!

Shop Now